Tony, la coscienza di Clay (pt 1, SE 1)

Condividi su:

Tony Padilla, 13 Reasons Why13 Reasons Why – Tony Padilla (1)


Tredici sono le cassette con le quali Hannah Baker spiega i motivi – le persone – che l’hanno spinta al suicidio, e tra questi non c’è di certo Tony. Lui è forse l’unico che si è sempre comportato bene con la ragazza in questione, guadagnandosi quindi la sua fiducia. Quando Hannah gli manda una copia dei nastri, Tony subito ascolta la prima cassetta e intuisce il peggio; immediatamente avvisa la famiglia, ma è troppo tardi. Ora il ragazzo ha un compito, portare avanti la memoria della ragazza. Perché proprio Tony? Beh, l’abbiamo detto: affidabilità, ma non solo. Lui ha anche la passione di ascoltare musica in cassette. Ecco quindi che Hannah prende in prestito da lui tutto il necessario. Tony comunque farà in modo che il desiderio venga rispettato: ogni cassetta deve essere ascoltata da ciascun protagonista, nessuno escluso. Ah, e anche l’ordine va rispettato, altrimenti rischierebbe di andare perso il filo logico.

La storia ci porta al passaggio delle cassette a Clay, uno dei migliori amici di Hannah. Tony sa bene che questo è un momento importantissimo e al contempo delicato, quindi lo supporta durante i suoi ascolti. Mentre accade tutto ciò, assume anche la figura di bodyguard dello stesso ragazzo, in quanto viene tormentato dagli altri protagonisti delle cassette. Clay è più sensibile degli altri e rischia di raccontare tutto. Tony aveva preventivato questa debolezza, e gli fa capire di avere una copia delle cassette. Nel caso Clay decidesse di non ascoltarle fino alla fino o addirittura di distruggerle, Tony le farebbe sentire a tutta la scuolaClay Jensen and Tony Padilla thinking and talking about Hannah Baker, 13 Reasons Why - Tredici

Ma scopriamo un po’ com’è il ragazzo quando non deve fare da balia a Clay. Che dire, Tony è un ragazzo simpatico, onesto, leale, il classico tipo dalla parte dei buoni che fa sempre la cosa giusta. È omosessuale e deve fare in modo che il suo rapporto con Clay non intralci la sua relazione con il suo ragazzo. Come riesce a far quadrare tutto? Uno solo è il modo: spesso è costretto ad essere misterioso, e ciò infastidisce Brad.
Quando non è con Brad o Clay, poi, Tony si dedica all’officina del padre, che gli ha fatto acquisire una certa abilità manuale. Non che sistemare la bici di Clay sia una cosa tanto ardua, ma tutto aiuta.

Cosa possiamo dire ancora di lui? Per tutta la stagione è quel peso che equilibra l’istintività di Clay. Tiene sempre i piedi per terra e osserva la situazione intervenendo solo in caso di necessità. Ne sapremo di più, con la prossima stagione?

Perché non lasci il tuo voto?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *