John Rayburn, sprofondare nella menzogna (pt 2, SE 2)

Bloodline – John Rayburn (2)


La scorsa stagione si era conclusa con una grossa toppa messa da John sulla questione Danny. Credevate che la storia fosse morta e sepolta? No. Il vaso di Pandora infatti viene scoperchiato da Nolan, il figlio di Danny, presentatosi dai Rayburn. Anche al dipartimento, comunque, le indagini proseguono. L’obiettivo è arrestare Lowry, creduto il mandante, tramite il traffico di droga e persone. L’uomo però non ci sta: Danny gli ha lasciato una registrazione. John è sotto ricatto, ecco le prime crepe. Di tutta risposta, per distogliere l’attenzione, John si candida a sceriffo di contea. Non sa che i risultati, però, gli si ritorceranno contro.

Il caso Lowry gli porta il padre di una delle vittime, con il quale identificano una dipendente del trafficante. La minaccia pende sempre su John, che è costretto a sabotare le sue stesse operazioni. Problemi su problemi iniziano ad accumularsi. Quando però il ritrovamento di Eric sembra creare uno spiraglio, il solito Kevin rovina la situazione. Ormai il solco è segnato: nemmeno l’uccisione di Lowry calma le acque.

John si ritrova tra numerosi fuochi. A casa Dana e Janey iniziano a preoccuparsi; a lavoro Aguirre – l’altro candidato a sceriffo – userà Danny a suo vantaggio; per strada un certo Ozzy si presenta con troppe domande. John, l’hai voluto tu questo casino. Meg arriva in soccorso del fratello. Assunta come manager della campagna, usa una violenza contro l’ex di Aguirre per metterlo sotto cattiva luce. Esce del marcio anche qui: Marco non fece rapporto all’epoca, ricevendo una promozione. Perchè invischiare anche il partner di John? È presto detto. Inconsapevolmente, con le sue indagini, sta scavando nella giusta direzione per l’omicidio di Danny. I Rayburn saranno esposti, non possono permetterlo.

Il detective inizia a vacillare. Sua moglie scopre cos’ha fatto e lo invita a lasciare casa. Ozzy è più fastidioso di una zanzara. Marco è sulla strada giusta, trovando in Eric la chiave di volta. Il colpo di grazia arriva quando scopre di essere stato ripreso il giorno in cui si recò alla spiaggia da Danny. La crepa si è trasformata in voragine. John è in caduta libera e non può fare nulla per fermarsi. La ex moglie di Aguirre ritratta, anche Meg e Kevin lo abbandonano: è rimasto solo – oltre che fottuto. Deve arrangiarsi, ma come? Eliminare Eric non è la soluzione. Prende la macchina e scappa. Lontano.Non sa che Kevin ha chiuso il suo cerchio di pazzia uccidendo Marco. Potrebbe essere positivo quanto negativo: detective, sistemerai anche questo?

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *