Bojack, ciò che tocca, rovina (pt 2, SE 2)

Bojack Horseman

BoJack Horseman – Bojack Horseman (2)


È l’alba di un nuovo Bojack, all’insegna dell’ottimismo. L’essere stato scritturato per Secretariat sembra avergli iniettato quella linfa che mancava da un po’. Deve avvisare ogni essere vivente del suo atteggiamento, questo però lo tradisce quando dovrebbe girare una scena triste. Quanto servirebbe ora il vecchio Bojack: per riportarlo indietro basta una telefonata a sua madre.

Nonostante sia solo con se stesso, gode comunque di una certa fama. Gli crea qualche fastidio, soprattutto durante gli appuntamenti dove magari si aspetta più intimità. La soluzione è Wanda: in coma da 30 anni, al risveglio non ha idea di chi Bojack sia. Tra i due la relazione corre – molto veloce – ma il funerale di Herb riporta il cavallo nel suo mood negativo. Hanno bisogno di tempo, giustamente.

Possiamo cautamente dirlo: Bojack è in un momento positivo. Il film procede, rompe la barriera del “ti amo” con Wanda ed è chiamato ospite allo show di Mr. Peanutbutter. La mina vagante, inaspettatamente, si rivela essere Diane, che prima prende posizione contro l’amatissimo Hank, poi riesuma problemi di coppia. Bojack è dalla sua parte, lei non ha nessuno; la ospita persino di nascosto quando non vuole farsi vedere dal suo partner. E Wanda? Ovviamente è irritata – o gelosa – e se ne va. Ha conosciuto l’autentico Bojack, come biasimarla? Sprizza tristezza da ogni poro.

Almeno c’è il film. Anzi, nemmeno quello: dopo la pausa il cavallo scopre che hanno cambiato la sceneggiatura. Ora è una merda e nemmeno un tentativo di girare la scena originaria funziona. Sono crollate troppe cose in poco tempo, deve fuggire. La destinazione è il New Mexico, dalla vecchia conoscenza/fiamma Charlotte. Lei adesso ha una famiglia, ma lo accolgono comunque a braccia aperte. Mente a Princess Carolyn sulla situazione attuale, mandandola in bestia: se non torna sul set lo licenzieranno. Poco importa, il film è pessimo e non ha intenzione di tornare a Los Angeles. Passano due mesi ma è il momento di mandare tutto all’aria. Si fa sgamare a letto con la figlia di Charlotte, così è costretto a fare marcia indietro.

Cosa è cambiato a casa? Diane è ancora lì, però il film è concluso. E c’è ancora Bojack; in digitale, ma c’è. Il risultato è pazzesco ed è addirittura in corsa per l’oscar. Uomo-cavallo, è il tuo momento! Scosso dagli eventi riesce anche a recuperare Todd che era partito per mare, confessandogli poi essere il suo migliore amico. Una telefonata da New York si aggiunge alle buone notizie, sull’altro show di Bojack. Occasione o truffa? Sta proprio a lui decidere il suo futuro.

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?

Lascia un commento