Gus Fring, quasi immortale (pt 2, SE 4)

Condividi su:

Gustavo _Gus_ Fring, Breaking Bad

Breaking Bad – Gustavo Fring (2)


Il proiettile che Jesse piazza in testa a Gale più che risolvere problemi apre il vaso di Pandora. Gus è furioso, ma ovviamente non lo dà a vedere: non può mostrarsi succube delle emozioni davanti a tutti. Chi ha il coltello dalla parte del manico? Con un gesto tanto rude quanto composto elimina Victor, per dimostrare chi Gustavo Fring effettivamente è. Quel coltello, però, ora sembra scivolargli dalla mano.

Walt è un problema; Jesse, secondo Mike, non troppo. Gus, nonostante inizi a nutrire qualche dubbio anche sulla sua “guardia del corpo”, pare dargli ragione. In fondo il professore per il ragazzo è stato come un padre, un mentore. Dividerli è la soluzione. Isolare il creatore della Sky Blue, responsabilizzare Jesse e sistemare tutto: ecco il piano.

Gus Fring meeting Cartel, Breaking Bad season 4

Non ce ne rendiamo conto, ma i guai per Mr. Pollos sono enormi. Se da una parte Hank sta consolidando i suoi sospetti su Gus, il Cartello non è per nulla contento. Veniamo a conoscenza di quando Hector uccise l’amico-socio di Gus, anni prima: ecco il motivo dei rapporti così tesi. Quando poi attaccano addirittura uno dei laboratori di Fring, abbiamo la reale percezione di quanto egli sia in difficoltà. È costretto a cedere, ad acconsentire, ed il prezzo è altissimo: la ricetta della Meth purissima.

La chiave è Jesse, emulante del prodotto perfetto. Il ragazzo, grazie anche al tempo passato con Mike, si sente importante e finalmente slegato da Walt. Cucina e convince tutti. Cosa vuol dire questo per l’impero di Gus, forse la fine? Macché. Fring parte in contropiede e attua la sua vendetta personale contro il Cartello. Avvelena i capi mettendo a repentaglio la sua stessa vita e fugge con Mike e Jesse. Proprio in quest’ultimo Gus vede una risorsa preziosa, ormai dedito alla causa. Purtroppo il ragazzo non è pronto alla “promozione”: vorrebbe dire uccidere Walt.

Gus è contrariato, vuole sbarazzarsi del professore, ma senza Jesse non può fare molto. Rapisce Walt assicurandogli che Hank verrà eliminato. Cosa che ovviamente gli si ritorce contro, poiché sappiamo bene chi è Walter White. Manda la DEA nel laboratorio-lavanderia e riporta Jesse dalla sua parte – con l’inganno. Ora Gus ha un bersaglio enorme sulla testa e nemici molto più che determinati.

Rientra in scena Hector, dal quale Gus era andato per vantarsi della strage al Cartello. Anche Salamanca ha delle ruggini con Fring, e Walt è consapevole che sarà un’arma letale. Attira Gus nel suo alloggio, ma sarà l’ultima visita che Mr. Pollos farà: Walt ha piazzato una bomba sulla sedia del vecchio. Ricordate l’orsacchiotto rosa privato di un occhio? Ecco, tirate le vostre somme.
Ora è veramente la fine del suo impero.

Perché non lasci il tuo voto?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *