Strand, meno sai meglio stai (pt 1, SE 1)

Condividi su:

victor-strand-s1Fear The Walking Dead – Victor Strand (1)


Parliamo di Victor Strand, uno dei personaggi più misteriosi di Fear The Walking Dead. Ebbene, nella prima stagione lo si vede inizialmente dentro una cella, una cella importante, al centro di una stanza piena di altre persone probabilmente in quarantena.

Lo si vede scherzare, lo si vede parlare con una guardia come se nulla stesse accadendo. Victor Strand però è di più: è astuzia, è gestione del tempo e delle risorse, è opportunismo allo stato puro; non solo questo però, è anche e principalmente avere un obiettivo ed essere consapevoli della situazione.
Quello che le sue prime scene ci mostrano è che siamo di fronte ad una persona tranquilla, sicura di sé.
Un uomo che riesce ad ottenere le chiavi di una cella, che sa in anticipo cosa accadrà, ragazzi qui non si scherza. Strand vede in un cocainomane come Nick un’arma (passateci il termine) da usare per raggiungere il suo scopo; uno così non può che essere parte di qualcosa di più grande. O stava forse riscuotendo solamente qualche favore? victor-strand-s1.2

La sua storia viene scoperta poco a poco, passo per passo. Nessuno doveva sapere nulla di nulla, ma ecco che pensare di salvare un ragazzo perché può tornarti utile ti porta a dover salvare un’intera famiglia. Com’è strano il mondo. Dalla prigione ad una casa sulla costa il passo è breve e Strand rivela di voler raggiungere uno yacht; l’unico posto sicuro dalle contaminazioni, infatti, è il mare, l’oceano.

Ma torniamo alla casa. Mi volete dire che Strand era già a conoscenza di tutto ciò che sarebbe accaduto? Perché avere una casa con scorte di cibo proprio adatta ad una situazione del genere? Ci torniamo dopo.

Dalla villetta, molto moderna ed abitabile (verrebbe quasi da chiedersi “perché non rimanere?”) Nick scorge uno yacht. Molto strano: una trappola oppure un colpo di fortuna? Il piano (o parte di esso) di Strand, come detto, consisterebbe nel vivere proprio sulla nave Abigail, unico luogo sicuro.

Davvero volete dirmi che Strand, col senno di poi, si era già preparato a tutto questo? È un caso, oppure la diffusione del virus è dipesa da qualcuno?

Piaciuto questo articolo?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *