Fleabag, un quadro malinconico (pt 1, SE 1)

Condividi su:

Fleabag, Fleabag Amazon season 1Fleabag – Fleabag (1)


Considerate una festa a tema. Normalmente, in un evento del genere, ci si veste in un certo modo e si cerca di immedesimarsi il più possibile in quella che è la tematica portante. Ecco, ora spostatevi a Londra. Il tema è la vita, la ragazza è Fleabag, e non sembra proprio a suo agio. La protagonista, infatti, veste i panni della proprietaria di una caffetteria. Fin qui nulla di strano, ha pure una sorella di nome Claire e convive con Harry, il suo ragazzo. Ordinaria amministrazione.

Ora, dove stareste se non vi sentiste a vostro agio, alla festa di cui sopra? Beh, probabilmente un angolo della stanza sarebbe il luogo più adatto per allontanarvi il più possibile dal resto. Qual è la via d’uscita per Fleabag? Il suo corpo. Cosa? Il suo corpo? Sì, proprio il suo corpo. L’unica cosa che le resta è quello, e dietro di esso si cela un’insolita e tagliente ricerca del piacere. È consapevole di essere in una situazione di merda e sa anche che, probabilmente, è l’unica a sentirsi così.

La sua caffetteria difficilmente può andare peggio di così, dato che i fondi non ci sono. Suo padre fa fatica a stare nella stessa stanza con lei. La sua matrigna è una persona – per usare un eufemismo – spiacevole ed Harry si sta lentamente distaccando. E questa volta, a differenza delle altre, non tornerà. Una vita malinconica dalla quale il sesso sembra l’unica via d’uscita. Sesso ovunque e con chiunque, persone di poca grazia e non. Fleabag with Claire, season 1

Una cosa sembra sistemarsi: il rapporto con Clair e. Insieme hanno provato la terapia del silenzio e si sono riavvicinate, dopo che il marito della sorella aveva provato a baciarla. Fleabag arriva ad un punto tale da credere fermamente nel sostegno “di sangue”, ma tutto le si capovolge contro. Claire non è più se stessa dopo che il marito ha rigirato la frittata – a.k.a il bacio – a favore suo.

Si è ritornati al punto di partenza. Prima, però, c’era la sua migliore amica con cui aveva aperto la caffetteria, Boo. Cosa ha indotto questa separazione? Fleabag si è passata il suo ragazzo, ma non l’ha mai raccontato. Boo ha scoperto il peccato, ma non il peccatore. Per ravvivare la vecchia fiamma aveva ideato un piano: fingere un incidente. Purtroppo per lei, ciò si è trasformato in un suicidio.

In tutto questo schifo, la ragazza sembra ora avere una speranza per la sua caffetteria. Altro? Probabilmente no, ce l’avrebbe detto in faccia, come al suo solito.

Piaciuto questo articolo?
Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *