Tyrion, l’oggetto dei Lannister (pt 3, SE 3)

Tyrion Lannister GoT Game Of Thrones

Game of Thrones – Tyrion Lannister (3)

Lo scorso finale di stagione è stato abbastanza movimentato, sia per Tyrion che per tutta Approdo del Re. La Battaglia delle Acque Nere ha riportato come vincitori i Lannister. Riprendiamo da qui.
Innanzitutto Tywin ritorna e si riappropria del titolo di Primo Cavaliere. Bene, ora passiamo alle questioni pratiche: la ricompensa per il valore dimostrato nel conflitto. Avete capito bene? Sì, il Folletto si aspetta almeno un “grazie”, dopotutto ha salvato la pelle a tutta la città. Macché, nulla di fatto. Chiede Castel Granito, ma cestinano anche questa richiesta. Come aspettarsi altro, non è mai stato un privilegiato.

Ad Approdo però c’è ancora Shae. La ragazza rivela di essere preoccupata per Sansa, troppo spesso in compagnia di Ditocorto – e come biasimarla! Tyrion tuttavia può fare poco, nonostante conosca il pericolo intrinseco in quell’uomo. La nuova gerarchia lo distrae momentaneamente da altri pensieri, quando il padre lo nomina Maestro del Conio Reale. C’è infatti un matrimonio da organizzare, quello tra Joffrey e Margaery, con le dovute spese. Questo tiene banco poco, perché suo padre Tywin ha una contromossa ben precisa a fronte di non si sa che piano dei Tyrell. Tyrion e Cercei sposeranno Sansa e Loras. Senza diritto di replica.

I due fratelli Lannister ovviamente non sono d’accordo, però non c’è margine d’azione. Sì o sì. Inoltre, nella testa del mezzo-uomo aleggia ancora il tentato omicidio nei suoi confronti durante la battaglia. È convinto sia opera della sorella e lo sconforto porta al dialogo. Sono sulla stessa barca – che sta affondando – quindi tanto vale esporre ogni dubbio. Sorpresa sorpresa, non è stata lei: l’ago pende verso l’attuale Re dei Sette Regni.

La notizia delle nozze che riguardano il Folletto giunge a Shae: non è intenzionata a dividere il letto con nessuna. Non ha tutti i torti, ma come detto Tyrion non ha scelta. La consapevolezza di essere costretti è presente nel Lannister e nella Stark, pedine di un gioco più grande di loro. Il matrimonio è occasione per l’ennesima umiliazione di Tyrion, che nel dubbio si tuffa a capofitto nell’alcol. Come ciliegina, viene spedito in camera dal padre: deve passare una notte con la neo-sposa. Ovviamente non costringerà Sansa, la situazione è già abbastanza critica per lei. Alla fine dei conti, senza dubbio, è Tyrion la persona con maggiore buonsenso ad Approdo del Re.

Mentre il compromesso delle nozze pare reggere, una notizia scuote il Regno e gli abitanti. Robb e Catelyin Stark sono stati uccisi dai Frey. Tyrion ci vede giusto quando i sospetti cadono su Tywin, ma la preoccupazione è per Sansa. Lui non ha scelto di essere in quella situazione e lei meno ancora del marito.

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *