Claire Underwood, spettri del passato (pt 2, SE 2)

Claire Underwood, House of Cards

House Of Cards – Claire Underwood (2)


Diverse questioni sono rimaste in ballo tra la scorsa stagione e questa, per Claire Underwood. Quella che poteva preoccupare di più, ovvero quella riguardante la causa intentata da Gillian, viene risolta alla sua maniera. Inizialmente era decisa ad andare in aula, portando dalla sua un documento che però è falsificato: un bel rischio. In seguito opta per il ricatto, offrendole la presidenza della CWI. Claire lascerà, preferisce dare pieno supporto al marito.

La seconda questione è rivolta a un possibile pargolo. Sul serio? Non ci godiamo neanche il momento, Claire vede allontanarsi anche questa. Non ha messo al corrente Frank, per non distrarlo? Per paura? Non lo sappiamo. La certezza è che, prima o poi, ciò che ti ha tormentato ritornerà prepotente. L’occasione è la premiazione di due militari, uno dei quali ha lasciato un ricordo indelebile nella memoria della Second Lady. Anni prima è stata violentata da questo tizio, ma ha voluto cambiare pagina e dimenticare. Claire è messa a dura prova: come reagirà?

Lo sappiamo bene, i giornalisti sanno essere crudeli. Durante un’intervista – solitaria, poiché Frank è bloccato in ufficio – arriva la fatidica domanda: non hai mai voluto un figlio? Inevitabilmente ecco uscire anche l’episodio dell’aborto. Per svicolare, Claire deve raccontare dello stupro. La confessione fa uscire dall’ombra un’altra vittima dello stesso carnefice, alla quale la donna propone di fare fronte comune. Dopotutto forse non è stato un male esporsi così.

Il fatto di essere la moglie del vice-presidente però attira cattive intenzioni. È ricattata prima da un certo Seth, che vuole diventare capo ufficio stampa di Frank. Poi vengono pubblicate delle foto potenzialmente compromettenti di anni prima. Ha bisogno di alleate, una su tutte la First Lady Tricia – che viene anche manipolata dalla stessa Claire. L’arma del ricatto viene usata a sua volta verso l‘autore delle foto, Adam, ex-amante della donna. Scopre che è stato Ramy, in combutta con Tusk, per colpire Frank.

Eh no, hanno scelto gli avversari sbagliati.Deve soffrire, su questo concordano sia Claire che suo marito. Ci penserà Frank, dato che la Underwood deve concentrarsi sulla campagna contro le violenze. Altre inimicizie emergono quando delle minacce la costringono a non uscire di casa. A livello politico, non trova il supporto della whip Jackie, veterana dell’esercito. La situazione sta sfuggendo di mano? L’inaffidabilità dell’altra vittima non dà molta fiducia. Assume degli psicofarmaci, che la rendono altalenante nelle interviste. Tutto ciò sfocia nello scontro tra quest’ultima e Jackie, portando Claire ad abbandonare il progetto. La delusione è molta e non è nemmeno l’unica della stagione.

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *