Claire Underwood, la via del riscatto (pt 4, SE 4)

Claire Underwood, House of Cards

House of Cards – Claire Underwood (4)


Abbiamo chiuso la passata stagione con una frattura apparentemente insanabile tra Claire e suo marito Frank. Claire è ora in Texas, nella sua città natale, intenzionata a candidarsi al Congresso per il proprio distretto: non avrà vita facile. Ovviamente c’è qualcun’altra che aspira al suo posto, oltre al parere contrario di Frank. Se aggiungiamo la scoperta della malattia di sua madre, la via è parecchio tortuosa.

La First Lady è abituata ad avere i bastoni tra le ruote, tuttavia adesso è Frank quello da cui deve guardarsi le spalle. Lo scontro è imminente, sappiamo fin troppo bene chi siano loro due. Fino a che punto si spingeranno? Possono distruggersi a vicenda? Devono tenere a bada anche la stampa. La determinazione di Claire riesce a portare suo marito alla sconfitta nel suo stato, mettendoli faccia a faccia. Lei può fare questo e altro, Frank ne avrà bisogno di per vincere le elezioni. In cambio, correranno insieme come Presidente e Vice.

Una sorta di percorso parallelo al marito, quello della donna. Dopo parecchio tempo passato all’ombra di Underwood, è il momento della ribalta. Frank non è d’accordo, ma l’occasione che si presenta è un segno del destino. L’uomo viene sparato, Blythe diventa presidente ad interim però si rivela inadeguato: c’è Claire alle redini dello Stato. Successo o fallimento? Forza di volontà ed esperienze precedenti, risolvono una doppia situazione Cina-Russia, grazie agli accordi con le persone giuste.

Intanto Frank è stato operato e sta meglio. Claire non lo aveva voluto vedere, mettendo sé stessa al primo posto e venendo ripagata da una nuova consapevolezza. Anche agli occhi del marito viene vista in maniera differente, dimostrandole il suo sostegno. E anche quelli dell’opinione pubblica, con il consenso verso la First Lady in netta crescita. Oggettivamente, meritato.

Il discorso di candidatura viene stilato da Tom. Ebbene sì, lo scrittore è stato richiamato alla Casa Bianca anche se non vuole rimanere. Tra lui e Claire è nato inevitabilmente qualcosa e non vuole alimentare scandali. Tuttavia, il Presidente accetta Tom, in un clima di ritrovata serenità, conscio che porterà solo effetti positivi sulla moglie. È quello che voleva Claire? Separare anche il proprio cuore tra lavoro e piacere? Frank per la carriera, Tom per scopare.

Sulla scena mondiale la situazione sta sfuggendo di mano. I terroristi dell’Ico hanno rapito una famiglia chiedendo la liberazione di un prigioniero. L’occasione è ghiotta per Conway, futuro concorrente alla presidenza, che riceve anche la benedizione di uno scandalo lanciato da Hammerschmidt. Frank è rassegnato, per la prima volta. Ma c’è ancora Claire, ora più che mai sulla scia del marito. Uno degli ostaggi verrà sgozzato, però gli Underwood saranno nuovamente in corsa per mantenere il potere.

Perché non lasci il tuo voto?

Lascia un commento