Alex, viaggio nel mondo criminale (pt 1, SE 1)

McMafia – Alex Godman (1)


Sei un ragazzo russo la cui famiglia è in esilio a Londra. Sei titolare di un fondo di investimenti che sei riuscito a imbastire grazie alla tua istruzione. Ora stai bene, vivi in una bella casa, sei un ragazzo onesto e la tua fidanzata ti ama. Prima no. Beh, caro Alex Godman, bella vita. Qualche problemino però ci sarà, o sbagliamo? Esatto.

Tuo padre Dmitri è un alcolizzato e tua sorella pure, e drogata. Tua madre soffre tuo padre e il tuo fondo d’investimenti ultimamente ha qualche falla economica. Servono investitori. Ok, basta con questo vis-à-vis tra di noi, Alex.

Alex Godman with Semiyon Kleiman, McMafia season 1

La storia di questo ragazzo è strana. Così limpido e onesto, finisce per affidarsi allo zio Boris, poco raccomandabile. I suoi contatti paiono affidabili, ma Alex sa che quel luccichio non vale oro. Fatto sta che lo zio Boris viene ucciso sotto i suoi occhi e il ragazzo è costretto a non resistere alle avances di quel denaro sporco. Incrocia dunque la strada di Semiyon Kleiman a Praga, con il quale avvia un sistema di danneggiamento agli affari di Vadim Kalyagin, il mandante.

L’inizio è lento, Alex nasconde tutto ai suoi dipendenti e Rebecca, sua ragazza. Il fondo risale pian piano e Vadim lentamente viene danneggiato. Alex incontra il suo nemico e si scusa, non vuole problemi con la sua famiglia, seriamente minacciata. Al contempo, però, continua a giocare, anche se non ne sa molto. Sostanzialmente fa tutto Semiyon, con cui cresce rispetto reciproco. Viene poi contattato da Antonio Méndez, finto ex compagno di università. Lui non ha buoni propositi, ma a fargli cambiare idea è la potenza sua e di soci, che hanno uno degli assassini di suo zio.

La partita a scacchi fra Alex e Vadim prosegue ininterrotta, con il primo che gira il mondo e si affida a Karel Benes, un ex poliziotto. Sarà lui, poi, a tradire la sua fiducia. Così come Alex, però, tradirà la fiducia di Semiyon, ricattandolo. Karel non l’avrebbe mai tradito, l’ha in fin dei conti convinto lui ad agire così, ma Vadim ha toccato sua figlia.

Questo scatena varie reazioni a catena: Rebecca viene assalita e perde un figlio che Alex non sapeva di aspettare. Dmitri capisce che è ora di intervenire e ordina di far uccidere Vadim, ma colpisce invece sua figlia Natasha. Il giovane Godman torna a Mosca ma non sa di questo e quindi rischia la vita, ribellandosi successivamente alla scoperta di Rebecca. Semiyon viene messo da parte, Antonio contattato per raggiungere i piani alti e togliere Vadim dal trono dei difesi dalla Nazione.
Ora è Alex ad accordarsi con soci di valore, mettendo da parte tutti, compresa Rebecca.

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?

Lascia un commento