Elliot Alderson, crisi totale (pt 1, SE 1)

Condividi su:

Elliot Alderson, Mr.Robot Mr. Robot – Elliot Alderson (1)


Visibilmente paranoico, Elliot di giorno è ingegnere informatico alla AllSafe, di notte è un hacker. No, non è un supereroe. Semplicemente è strano, e fa anche uso di morfina e Suboxone. Nel suo campo è tra i migliori, infatti viene immediatamente chiamato per scongiurare un attacco notturno al lavoro. Il mittente? Una certa fsociety. Il “capo” è Mr. Robot, e incontra Elliot nella metro per convincerlo ad unirsi a loro. Cosa offre questa società? Qual è l’obiettivo?

Lui inizialmente rifiuta, non vuole averne a che fare. Ha bisogno di una vita normale. Ma di normale c’è poco. Dopo aver incontrato Darlene – membro della fsociety – e nuovamente Mr. Robot – in modo poco ortodosso – accetta. Il punto cardine dell’organizzazione è la distruzione della E-Corp, azienda che anni prima gli aveva portato via il padre. È l’occasione per vendicarsi, finalmente. A modo suo però, dato che il processo all’epoca era stato archiviato.

L’anello debole è la Steel Mountain, dove la squadra dovrà infiltrarsi per iniziare l’attacco. Durante il viaggio, però, Elliot deve fare i conti con la sua dipendenza, essendo rimasto senza stupefacenti. Il motivo è l’arresto di Fernando Vera – il fornitore – mandato in galera dallo stesso ragazzo dopo che aveva abusato della sua fidanzata, Shayla. Ma Elliot riesce a combattere i suoi deamons e portare a termine il piano.

Elliot with Mr. Robot

Il pensiero però torna a Shayla. È stata rapita da un collaboratore di Vera, che non la libererà finché non lo farà evadere. Elliot ci riesce, ma purtroppo la ragazza è stata uccisa. All’hacker non resta più nulla se non i membri della fsociety, la sua nuova famiglia. E Darlene. Lui prova a baciarla, lei inorridisce: in realtà è sua sorella. Elliot ha più problemi di quanto ci è stato detto?

In piena crisi sfoglia gli album di famiglia: Mr. Robot è suo padre. Sì, quello morto anni fa. Nello stesso momento però bussa alla porta. Cosa diavolo sta succedendo? Scosso, torna alla casa d’infanzia. Darlene, preoccupata, lo raggiunge insieme ad Angela – amica di Elliot di lunga data. Il ragazzo non ci sta con la testa, suo padre era solo un’allucinazione.

Ma non c’è tempo da perdere, l’attacco alla Steel Mountain è imminente. A complicare ulteriormente le cose c’è Tyrell, direttore della E-Corp, che vuole unirsi al colpo. Black-out. Elliot si sveglia tre giorni dopo nel suv dello stesso Tyrell. Attacco riuscito, ma amnesia totale. Il direttore è scomparso ed Elliot vede ancora Mr. Robot che lo sprona a continuare. Fatal error nella sua testa?

Perché non lasci il tuo voto?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *