Mr. Robot, illusione o realtà? (pt 1, SE 1)

Condividi su:

Mr. Robot – Edward Alderson (1)


Chi è Mr. Robot? Probabilmente è una domanda a cui è molto difficile rispondere, se non impossibile. Ma procediamo con ordine, come la storyline ci impone.

Mr. Robot è il fondatore della fsociety, un gruppo di hacker anarchici intenzionati a salvare il mondo. Non si sa se anche egli sia uno smanettone oppure solo una guida morale, un profeta. Fatto sta che quello che fa non sembra farlo bene. Il gruppo è sempre sul filo del rasoio, non è affiatato. Ancora meno quando il giovane Elliot entra in squadra, diventando subito il “cocco del prof”.

Certo non una situazione ideale. Tra i due, però, sembra ci sia un legame inconscio, come se si conoscessero da anni. Un esempio lampante prima dell’operaz
ione alla Steel Mountain, quando Elliot ha una crisi d’astinenza da tossicodipendente e Mr. Robot si prende cura di lui. Cos’ha di così speciale questo ragazzo? Perché proprio lui?

Come se non bastasse, il ragazzo sembra non dedicarsi interamente al progetto della fsociety. Quando la situazione è in un momento di stallo, ecco il colpo di scena: Mr. Robot è il padre di Elliot.
Come diavolo è possibile? Dovrebbe essere morto anni fa lavorando per la società contro cui si sta scontrando il gruppo, invece eccolo lì. Nonostante ciò, Elliot non l’ha riconosciuto. Sul serio?

In piena crisi, Mr. Robot e figlio si dirigono nella loro vecchia casa per cercare risposte. Lì vicino vengono poi raggiunti dall’amica Angela e dalla sorella Darlene. A tu per tu con le ragazze, Elliot vuole vederci chiaro: chiede a loro chi diavolo sia quell’uomo che si fa chiamare Mr. Robot. “Con chi stavi parlando?”. La risposta di Darlene è eloquente e allo stesso tempo enigmatica.

Mr. Robot non esiste, o almeno non più: è sempre stato Elliot ed Elliot è sempre stato Mr. Robot.
Tutto quadra, il ragazzo è stato spinto giù dalla ringhiera da Mr. Robot poiché quest’ultimo è suo padre; Elliot l’aveva tradito. Ma chi ha parlato con Tyrell in auto? E chi parlava a Romero quando Elliot era in astinenza?

Nessuno (noi compresi, lo ammettiamo) capisce più nulla, non dovrebbe esistere eppure continua ad apparire. Elliot sbotta: “Tu non sei reale”. Ma suo padre ha la situazione sotto controllo: “Perché? Tu lo sei? Tutto questo ti sembra reale? […] Devi scavare in profondità. Viviamo nel regno delle menzogne!”. Come dargli torto.

Speriamo che la seconda stagione risolva ogni dubbio.

Perché non lasci il tuo voto?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

5 commenti

  1. I have been browsing online more than 3 hours today, yet I
    never found any interesting article like yours.
    It is pretty worth enough for me. In my view, if all website owners and bloggers made good content
    as you did, the internet will be a lot more useful than ever before.

     
  2. Very energetic post, I loved that a lot. Will there be a part 2?

     
  3. “Wow! This blog looks exactly like my old one! It’s on a totally different topic but it has pretty much the same layout and design. Superb choice of colors!”

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *