Alex Vause, non fuggi dai problemi (pt 5, SE 5)

Condividi su:

Alex Vause, Orange Is The New Black

Orange Is The New Black – Alex Vause (5)


La rivolta è scoppiata, acclamata a gran voce dalla maggior parte delle detenute. Tra coloro che non vogliono averne a che fare ci sono Alex e Piper. Le due stanno ai margini, l’occhio del ciclone non fa per loro. Il vagabondare le porta a trovare Linda, membro dell’MCC che si trova nel posto sbagliato al momento peggiore. Non possono lasciarla lì, sostiene Piper, andrebbe in pasto ai lupi. Infatti, le latinas dell’Harlem hanno già fatto ostaggi tra le guardie, umiliandole poi pubblicamente. Alex non ci sta, ma Linda potrebbe essere comunque un problema.

Lo si rivela in ogni caso: ha sentito il discorso della Vause sull’omicidio di Aydin. È sotto ricatto, perché allora non aiutarla? Le costruiscono una falsa identità e quando si allontana con Boo, chi s’è visto s’è visto.

Decidono di abbandonare completamente la rivolta, così allestiscono un campeggio all’esterno. Quale modo migliore per “evadere” dalla prigione pur restando all’interno? Fingere una convivenza in un normale appartamento, almeno finché la rivolta lo permette. E come in ogni convivenza, non tardano ad arrivare le discussioni. Piper è preoccupata per il fatto che Linda possa spifferare tutto, specialmente ora che hanno scoperto essere la ragazza di Caputo. Alex sembra non darci peso, è più occupata a prendersela con chi l’ha nominata leader dell’anti-rivolta

Questa nonchalance fa perdere le staffe a Piper, credendo che possa riflettersi poi sul loro futuro. La Chapman se ne va, lasciando Alex sola ai suoi pensieri. In realtà qualcosa c’è, ma è senso di colpa. Cerca conforto in Daya, prossima a doversi consegnare alle autorità. Altro confronto con Piper: sono su rette parallele – destinate a non incontrarsi? Macchè, le due chiariscono e amore come prima. Quando le cose decollano vengono rapite da Piscatella, che sta seminando il panico dopo essersi introdotto nel penitenziario.

Sono attimi di terrore, nello stanzino c’è compagnia ma il grosso poliziotto ha occhi solo per Red. La tortura e Alex non ci sta, guadagnandosi però solo un braccio rotto. D’accordo che è sopra la media per una donna, ma stiamo parlando di Piscatella suvvia. Sistemato il bestione, Piper è preoccupata per lei ed esce a cercare aiuto. O meglio, viene cacciata a cercare aiuto. Per l’ennesima volta la bionda la lascia, “lei se ne va sempre”. Potevano avere dei giorni solo per loro e Piper ha deciso nonostante tutto di partecipare alla rivolta. Fortunatamente la Chapman ritorna, portando con sé una proposta di matrimonio.

Staranno insieme per sempre, ma ora la rivolta è finita. Le guardie hanno fatto irruzione: condivideranno ancora lo stesso tetto – seppur di una prigione?

Perché non lasci il tuo voto?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *