Ruth Langmore, potenzialità in gabbia (pt 1, SE 1)

Condividi su:

Ozark – Ruth Langmore (1)


Ci troviamo al lago di Ozark, un posto tranquillo dove la gente si fa gli affari propri. Tra le varie famiglie, però, ve ne sono alcune più o meno ragionevoli quando si parla di “affari”. Ecco i Langmore, famiglia allo sbando, ma sempre in cerca di soldi facili. L’occasione arriva con lo sbarco di Marty Byrde, un uomo con troppi soldi per avere un lavoro normale. Spetta a Ruth, la più sveglia della famiglia, escogitare un piano. Ma questo Marty non sembra così sprovveduto. Dice di essere una pedina di uno spacciatore più grande, ma sarà vero? La ragazza non ci crede, e alla famiglia spettano 20 testoni per il disturbo.

Ruth, appena diciannovenne, ha una mente orientata agli affari, e vuole far fruttare quei ventimila bucks. Si fa assumere da Marty nell’attività appena acquisita, il Blue Cat Lodge. Probabilmente anche l’uomo ha notato delle potenzialità nella ragazza, frenata forse dalla situazione famigliare.

Per quanto riguarda Ruth, se non ci fossero bastati i primi accenni, notiamo il suo caratterino quando scopre che i suoi soldi sono volati. Poco impiega, infatti, per minacciare i colpevoli e ottenere le informazioni. Ma non hanno ancora capito che deve occuparsi lei del cash? I piani della ragazza, però, hanno un’ombra maggiore di quegli “spiccioli”. Al Blue Cat può imparare molto da Marty. E facendolo fuori prenderebbe il suo denaro.

Da buona dipendente, Ruth accetta una richiesta del suo capo: svaligiare una cassaforte ad uno strip club. Per farlo, come procedere? L’ingegno non le manca, basta avere un colloquio con il boss. Lui chiede una prova di strip e tenta di ricevere qualche favore sessuale, ma la ragazza non ci sta. La cosa finisce male. E ora? Una combo Marty-Ruth-bambini minorenni attira l’attenzione della polizia e Ruth può dedicarsi alla cassaforte.

Alla ragazza viene dato lo strip in gestione, ma le spogliarelliste conoscono la fama del padre della ragazza – in prigione. Proprio con lui, Ruth medita il piano per far fuori Marty. E proprio di fronte a lui, vediamo l’insicurezza mai percepita prima della giovane. È lui il suo tallone d’Achille? Caso o no, il piano va in fumo e forse è meglio così. Marty potrebbe essere la figura paterna che le è sempre mancata e potrebbe anche servirle per separarsi dalla sua problematica famiglia. Pur considerando il disprezzo universale per le persone not-like-her, lei un occhio di riguardo verso la famiglia l’ha sempre tenuto – vedi Wyatt. In caso contrario non avrebbe ucciso i suoi zii. Cosa accadrà quando suo padre uscirà di prigione?

 

Perché non lasci il tuo voto?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *