Thomas Shelby, disaccordi di famiglia (pt 3, SE 3)

Thomas Shelby, Peaky Blinders

Peaky Blinders – Thomas Shelby (3)


La stagione inizia in positivo, con il matrimonio tra Thomas e Grace. Ci pensa lo stesso Shelby però a smorzare gli animi, stranamente nervoso. Presto capiamo il motivo: i russi si metteranno in contatto con i Peaky Blinders. Ecco perché Churchill lo voleva vivo (scommetto ricordiate il finale della scorsa season). Nonostante le preoccupazioni di Grace, il piano ingrana. Riceve il pagamento tramite la duchessa Tatiana Petrova, ma deve uccidere “l’ambasciatore” causa parola d’ordine errata. Il compito spetta ad Arthur, che è costretto ad espletarlo sebbene tenti di opporsi. Thomas è fatto così, devi obbedire.

La strada dello Shelby incrocia Padre Hughes, anche lui parte del piano, che non perde tempo a dettare legge. Usa infatti come ricatto il piccolo Charles, figlio di Thomas e Grace. Le preoccupazioni iniziali si concretizzano quando il lavoro si ripercuote sulla famiglia e viceversa. John minaccia la famiglia Changretta, che consumano la vendetta su Grace: un proiettile la uccide. La donna indossava uno zaffiro ricevuto come pagamento per l’uccisione del russo, ma era un gioiello maledetto.

Thomas si chiude in sé e medita il contrattacco. Cosa aspettarsi dallo zingaro? Ordini più sanguinari, con disprezzo di Arthur e John. Sul fronte russo, tramite Ada scopre il vero ruolo di Hughes: è un informatore della Lega Economica. Lo riferisce a Tatiana e come conseguenza finiscono a letto. Logico, no? Magari anche per provare a dimenticare Grace. Riceve il consenso per uccidere il prete. Ci sarebbe anche riuscito se una Polly troppo sbronza non si fosse fatta scappare qualche parola di troppo. Viene quindi pestato e costretto a scusarsi.

Riferisce il tutto ad Ada. Il piano prevede una rapina di carri armati, il cui pretesto servirà per eliminare i contatti tra Inghilterra e Russia. Ha ulteriore tempo per affinare la vendetta, nei tre mesi di convalescenza successivi. Delega Johnny Dogs per scavare un tunnel: porterà alla stanza dei gioielli di Tatiana. Torna anche Alfie, in veste di consulente gioielliere. Quando il piano sta per entrare nel vivo, proprio Solomons lo tradisce. Hughes, che era stato chiaro, rapisce Charles assicurandosi che il piano prosegua. Devono far saltare un treno con annesse vittime e non riescono ad evitarlo nonostante il bambino venga recuperato in tempo. Hughes viene sistemato da Michael, con il quale aveva dei conti in sospeso.

E i Russi? Thomas riesce a rubare dei gioielli tramite il tunnel, che restituisce poi in cambio di denaro contante. Li distribuisce alla famiglia, consapevole che a causa delle loro origini non verranno mai accettati. Legale o meno che sia la Shelby Company Limited. Quando tutto sembra finito, irrompe la polizia. Arthur, John, Michael e Polly finiscono in manette: Thomas, hai venduto la tua famiglia?

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?

Lascia un commento