Cinzia Vallesi, prigioniera in casa (pt 2, SE 2)

Condividi su:

Cinzia Vallesi, PatriziaRomanzo Criminale – Cinzia Vallesi (2)


La situazione di Patrizia è particolare, al comando del bordello con i Servizi Segreti all’interno. Ma non basta, con il Dandi è sempre guerra fredda e Scajola le sta alle calcagna. Il commissario, perennemente appostato davanti all’edificio, ricerca qualcosa che possa smuovere le indagini sulla banda. L’indizio arriva, insignificante ma quanto basta per fare irruzione: Patrizia, in quanto titolare, viene arrestata.

Tutti però sappiamo che Scajola prova qualcosa per lei. Patrizia chiede al commissario di scappare e sposarsi, una proposta tanto assurda quanto liberatoria. Ovviamente lui non può accettare e tenta di baciarla: mossa sbagliata. Patrizia rimane in carcere, in fondo non sta male lontana dagli uomini. Si convince sempre più che deve allontanarsi da tutti, Dandi compreso. Dove andare, quindi? Lontano, ma non prima di aver dato prova per l’ennesima volta di ambiguità. Dopo una notte di passione con il commissario, gli lascia l’indirizzo del Dandi.

Poco dopo Patrizia finalmente scappa, ma il suo uomo non tarda a sguinzagliare gli scagnozzi che la rintracciano ad Ancona. Viene così raggiunta dal Dandi, ma la situazione è gelida. La donna ha trovato la sua dimensione? Macchè. Dopo pochi giorni ritorna a Roma e chiede al Dandi di sposarla. Cosa sta succedendo? Scajola, con grande disprezzo, nota che l’unico amore di Patrizia sono il lusso e i soldi.

Malgrado le nozze – durante le quali il Dandi non perde occasione di umiliare il “rivale” commissario – i due non si parlano. La cosa per ovvi motivi non può funzionare, soprattutto quando Patrizia perde il suo amico Ranocchia, cadendo nella disperazione. Un piccolo barlume di speranza viene dal processo in corso per la banda; tutti, o almeno il Dandi, possono finire per molti anni dietro le sbarre: un bel sollievo. stagione 2 Romanzo Criminale. La "casa" di Patrizia invasa da Scajola

Sembra tutto fatto, ma non avevano fatto i conti proprio con la banda. La maggior parte dei crimini non viene riconosciuta, così il Dandi se ne torna a casa da uomo libero. Patrizia e Scajola, per motivi diversi, non se ne fanno ragione. Il commissario vuole farsi giustizia da solo, ma viene distratto incolpevolmente dalla donna mentre fa ritorno a casa. Fermato, Scajola riceverà una lezione che ricorderà per sempre. Tutto finito?

Passano gli anni e il Dandi è sempre più arrogante; Patrizia, invece, sempre più scontenta. Un membro della banda, il Secco, nota questo e propone alla donna l’offerta che aspettava da una vita: eliminare il Dandi. L’occasione per cancellare tutto, come un colpo di spugna, è a portata di mano; e non deve nemmeno lasciare Roma. Con una banale scusa, incastra il marito che viene ucciso. Patrizia è finalmente libera.

 

Perché non lasci il tuo voto?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *