Riley Blue, questione di fiducia (pt 2, SE 2)

Condividi su:

Riley Blue, Sense8, sensate

Sense8 – Riley Blue (2)


Ultima stagione che parte con un cambio di carte in tavola. Se avevamo lasciato Will come salvatore di Riley, ora è la ragazza islandese ad “accudire” il poliziotto. Ebbene, Whispers può in qualsiasi momento visitare Will e far saltare il piano. Quale piano? Innanzitutto non far scoprire l’ubicazione. Riley è in tutto e per tutto una baby-sitter, aiutata e supportata dagli altri Sensate nella questione Will. Proprio quest’ultimo si sta avvicinando sempre più a Whispers: lo stana a Londra.

Ovviamente viene subito isolato, ma Jonas ha delle buone notizie. Riley e Will scoprono esserci molti più Sensate di quanti avevano immaginato, il che significa più aiuto. Dopo aver ricevuto dei beta-bloccanti – molto meglio dell’eroina, eh? – Riley decide di rischiare il tutto per tutto. Sfrutta un rave ad Amsterdam per cercare di comunicare con altri “simili”, salvo poi dover fuggire dalla polizia-Whispers. Mossa azzardata o azzeccata? Un primo riscontro arriva da un vecchietto – che conosceremo come Hoy – il quale è sul chi-va-là. Quindi la situazione è di stallo: anche Riley, appena conosciuto, potrebbe essere un infiltrato della BPO. Ragionevole.

Si spostano a Londra, dove la ragazza stringe il legame con Hoy. Il vecchio la informa sul da farsi, ovvero andare a Chicago. Il problema è che deve farlo da sola, ma Will non ci sta: è lo stesso percorso che ha portato Angelica al suicidio. Dopo aver rassicurato il suo uomo, segue le indicazioni di Hoy per scoprire che i buoni princìpi fondatori della BPO sono stati oscurati dall’arrivo di Whispers – aka Il Cannibale. Proprio mentre il puzzle riprende a comporsi, nubi scure si stagliano all’orizzonte: il padre di Will sta per morire. Riley va così a fargli visita e il moribondo intuisce il collegamento tra questa ragazza e suo figlio. Il dolore che segue è della stessa intensità per entrambi, mitigato solo dal ritorno a Londra e la reciproca consolazione.

Riley Blue, Sense8 season 2

Dopo aver aiutato Sun nelle sue questioni familiari, Puck porta ai Sensate l’annuncio “Il Cannibale è a caccia”. La vittima è Wolfgang, preso dalla BPO che a sua volta perde Whispers. L’unica soluzione ora è un semplice scambio e Riley sfrutta le sue conoscenze per agevolare i piani. Tra i “nemici” tuttavia c’è qualcuno che vuole Whispers morto. Infatti, tramite Hoy e Yrsa, viene a conoscenza del fatto che se il Cannibale viene ucciso, tutti i suoi propositi – il programma droni – decadono. Riley però non può accettare: devono salvare Wolfgang.

Giorno dello scambio. L’obiettivo massimo sarebbe prendere due piccioni con una fava, ma gli eventi portano ad un baratto “classico”. Wolfgang è nuovamente tra i suoi, decisi ora ad eliminare Whispers e compagnia. La storia è già scritta: introdursi nella villa dove è nascosto e far esplodere l’elicottero della fuga. Senza più problemi di alcun tipo, ora Riley e la sua cerchia possono dormire sonni tranquilli, consapevoli che nelle difficoltà non saranno mai da soli.

Perché non lasci il tuo voto?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *