Jax Teller, conseguenze negative (pt 6, SE 6)

Jackson Jax Teller, SoA season 1

Sons Of Anarchy – Jax Teller (6)


Come ormai sappiamo bene, la tranquillità non è peculiarità dei Sons, men che meno di Jax. Questa stagione si riapre come la scorsa si era conclusa: Tara è in prigione. Lei non ne vuole sapere di Jax. Anche quando uscirà, la sua unica preoccupazione sono i suoi figli. Teller ovviamente cerca di fare il possibile da fuori, tenendo ben in mente l’obiettivo di uscire dagli affari illeciti. Espanderanno il business del porno, moralmente incerto ma almeno pulito. Ciò lo porterà a conoscere l’ex-sbirro Barosky e soprattutto Collette – e il suo letto.

Gli irlandesi saranno d’accordo? Jax ha imparato a non fidarsi. Loro fanno affidamento su Clay, ancora in galera, quindi pretendono di condurre le danze. Proprio su Clay si addensano alcune ombre: si dice stia facendo un accordo con Toric. Come al solito Jax si espone in prima persona, supportato – almeno moralmente – anche dallo sceriffo Roosevelt.

Un’altra grana, seppur meno rilevante, è data da Marks. Il sostituto di Pope è molto più amichevole del suo predecessore nei confronti di Teller, nonostante abbia le sue pretese. Innanzitutto vuole Clay morto, poi la questione Tig sistemata. Jax lo farà ragionare, risparmiando colui che diventa a tutti gli effetti il suo zerbino. Inoltre, Marks sarebbe lieto di subentrare ai Sons nel traffico di armi. Affare fatto? L’esplosione alla clubhouse sembrerebbe più un “no”. Agli irlandesi serve Clay: Jax li aiuterà a farlo evadere.

Non ha molta scelta. Per questo ultimo lavoro necessita del rientro di Bobby, seguito da nuovi prospect. Mentre il club si prepara, Jax deve far fonte a delle questioni familiari. Aveva ricevuto la notizia della gravidanza di Tara, salvo poi scoprire che era tutta una farsa. Lei aveva agito per mettere in atto il piano di allontanare Gemma dai bambini, fingendo anche un’aggressione e un aborto spontaneo. La reazione del giovane Teller è rifugiarsi da Collette, solo per essere sorpreso dalla stessa Tara, che se la prende. Chi biasimare? Nessuno è stato eticamente corretto.

Si avvicina il giorno dell’evasione. Galen si è dimostrato più cazzone di quello che sembrava, mettendo i Sons contro i cinesi, che in tutta risposta rapiscono Happy. La conseguenza è spazzare via gli irlandesi dopo aver liberato Clay, che viene colpito per inscenare un litigio.

Come fare con Tara? Dopotutto è colei che ama. La rintraccia e si accorda con il procuratore distrettuale: lui sarà il capro espiatorio per una sparatoria; in cambio, la libertà per Tara. L’accordo è fatto, di conseguenza è tempo dei saluti. Come sempre il Club è dalla sua parte. Torna a casa come pianificato con la polizia, solo per trovare i corpi di Tara e Roosevelt senza vita. Noi sappiamo com’è andata, Jax no. Lo scoprirà?

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?

Lascia un commento