Aureliano, l’ultimo degli Adami (pt 2, SE 2)

Aureliano Adami stagione 1; Suburra La Serie

Suburra – Aureliano Adami (2)


Breaking News: Livia è in città. Lo scopre Aureliano e purtroppo anche Samurai, con conseguente caccia alla donna per la firma sui terreni di Ostia. Il ragazzo prova a rassicurare la sua gente, ma ha poco da rassicurare: sta perdendo il giro. Non può tollerare, però, insurrezioni di nessun tipo. Ci mette poco a far fuori il giostraio, quando scopre che gli ha rubato la roba.

In balia di questo clima, ecco la luce: Lele e Spadino si stanno riunendo. Hanno Livia, gliela consegneranno se il dominio di Roma tornerà obiettivo comune. Aureliano, governato dal pensiero fisso di vendicare Isabel, non riesce nel suo intento. Meglio così, avrebbe alterato il già agitato Samurai.

Proprio Samurai finisce in casa Adami a reclamare i terreni e Aureliano, ingabbiato da un’ispezione di polizia in corso, fa firmare Livia. Il territorio è ancora loro, dice, e Samurai spezza la vita della donna a sangue freddo, gelido sangue. Fin da piccolo Aureliano l’aveva sempre protetta, anche a costo di prendere mazzate.

La situazione porta i suoi ad allontanarsi. Mancanza di fiducia? Spadino e Lele credono in lui e riassestano il tiro. L’obiettivo? Minare la posizione di Samurai, farlo fuori possibilmente. A supporto subentra Nadia, figlia del giostraio, smaniosa di farsi strada in questo mondo. Lei tentenna, ma poi lo salva da morte quasi certa. E il quartier generale si sposta in un vecchio albergo degli Adami.

Da quel posto gestirà due cose: gli affari e se stesso. Già, perché un Aureliano così demolito dagli avvenimenti non l’abbiamo mai visto. Nemmeno Nadia lo scalfisce più; non vuole più lasciar trasparire sentimenti – debolezze.

Intanto, Spadino ha scoperto qualcosa sul loro nemico. È il politico emergente Cinaglia, invischiato con Samurai e tramite quest’ultimo con Vaticano e la Monaschi. Si alleano con lui, aiutandolo ad accumulare consensi: sapranno richiedere indietro il favore. In mezzo a questo si presentano casini da Lele, indagato da un’investigatrice che farà domande anche ad Aureliano. Non solo: la sua gente inizia a fare affari con gli zingari, allora interviene con la forza. Uccide i traditori e rimette le cose a posto. È di nuovo al comando.

Gli Anacleti, però, agiscono alle loro spalle. Spadino lo avvisa e riuscirà addirittura a cavalcare l’onda per favorire nuovamente Cinaglia. Perde Romolo, e questo gli costerà caro. La vendetta del figlio farà saltare l’accordo tra Aureliano e Spadino, fresco di promozione a capo. In ogni momento di questa stagione, Aureliano è costretto a lasciare una cosa per ottenerne un’altra. Arriva anche ad uccidere la Contessa. L’ultima perdita è Lele, suicida, “compensato” da Nadia e dalla vittoria di Cinaglia. Ah, forse Aureliano e Spadino hanno anche un nuovo alleato.

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *