Murphy, una nuova persona (pt 2, SE 2)

Condividi su:

John Murphy season 1, The 100The 100 – John Murphy (2)


Nella seconda stagione di The 100 le cose iniziano a cambiare per i neo-terrestri. Dal gruppo sono emerse le figure più carismatiche: tra queste Murphy, che segue l’inerzia del mutamento iniziato nella season precedente. Gradualmente, come appena detto, iniziamo a delineare nuovi tratti della sua personalità.

Il ragazzo riacquista lentamente la fiducia del gruppo (anche se quasi forzatamente dagli eventi circostanti) e partecipa alla ricerca di Clarke. Quando Finn si ritrova a cercarla nel villaggio dei terrestri, Murphy prova a fermarlo; purtroppo è impotente di fronte all’amico sconvolto ed impazzito e non riesce dunque a frenarlo. Come vinci contro te stesso? Il ragazzo ha rivisto il suo passato negli occhi del compagno.

Accusato nuovamente senza colpe, decide di seguire l’ormai ex cancelliere Jaha. È proprio qui che esce il nuovo Murphy, stravolto dagli eventi passati ma consapevole che il mondo è grande e vasto. Perché non fidarsi? Il ragazzo non ha a che fare con un individuo qualunque, ma con qualcuno che un tempo era a capo di un “popolo”. E poi, chi nega che ci potrebbe essere davvero qualcosa al di là della zona morta? Ci vuole provare. Non vuole più essere coinvolto nelle scelte difficili, non vuole il peso delle responsabilità; desidera però essere protagonista di qualcosa di nuovo e decide quindi di mettersi in gioco alla ricerca della Città Della Luce.

Proprio nella Zona Morta si denota una nuova maturità caratteriale, precisamente quando parla con Emori; non si scompone per la sua deformità alla mano e, anzi, cerca di rassicurarla. Murphy walking to the City of Light with Jaha
Nonostante il tradimento, la donna confida a Murphy la direzione da seguire per la Città Della Luce. Il ragazzo non teme che sia una trappola, aveva sviluppato una certa empatia con lei. È questo uno dei motivi che lo spinge a non abbandonare Jaha. Oltre ad avere fiducia in lui Murphy ha speranza, tanto da non abbattersi nemmeno con il campo minato.
Mantiene inoltre sempre una certa dose di buonsenso e cerca di sdrammatizzare le situazioni peggiori; arriva perfino ad accusare l’ex cancelliere per il sacrificio dei suoi stessi compagni mentre remavano attraverso il mare.

Lo molla? No. Supporta fino alla fine Jaha a perseguire il suo obiettivo ed è in grado, nonostante le ferite riportate, di trovare un pannello solare. Buon segnale. Cosa sta alimentando? Ce lo rivela Murphy, che riesce a trovare rifugio presso una moderna e fornita dimora. Avete ancora dei dubbi su questo personaggio?

 

Piaciuto questo articolo?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *