Hap, concretizzare un’ossessione (pt 2, SE 2)

dr. hap, The OA

The OA – Hunter Aloysius Percy (2)

Altra location rispetto alla scuola o alla casa di Hap della season one: Treasure Island, ospedale psichiatrico. Altra dimensione, anche. Prairie e gli altri hanno attraversato, lo stesso vale per Hap, direttore lì dove i pazienti sono tutte le sue vecchie cavie. Meno Homer, specializzando che non ricorda nulla del passato e che lo ammira. A Rachel, Scott e Renata si aggiunge Prairie, sconvolta in un corpo che non le appartiene, quello di Nina Azarova.

Hap, dall’alto della sua posizione, può continuare le sue ricerche. Isola Prairie e utilizza l’afasica Rachel per i suoi studi: vuole creare una mappa interdimensionale. Affida Nina al dottor Roberts – Homer – che riammette la ragazza con gli altri, permettendo dunque una comunicazione inammissibile.

Porta Rachel in laboratorio, ma lei prima entra dove vietato e poi prova ad ucciderlo; il risultato però è di parti invertite. Questa non ci voleva, deve incenerire il cadavere. Onde evitare allarmismi – Homer non deve ricordarsi chi è – finge il trasferimento della ragazza. A questo sfortunato evento si somma la fuga di Prairie, di cui se ne occuperà Homer.

Le sue ricerche dovrebbero rallentare a questo punto, giusto? Niente affatto. Conosce Elodie, una viaggiatrice interdimensionale quanto lui. Come riesce a controllare il salto? L’obiettivo del doc ora è lapalissiano, ma lei lo anticipa: estrae 5 cubi dalla sua borsa che si rivelano essere dei meccanismi per riprodurre i 5 movimenti. La donna giace al suolo, con Hap consapevole essere diretta altrove. La scoperta dei cubi comunque non è da sottovalutare.

Mentre di Prairie non si sa nulla, Homer inizia a indagare sulla scomparsa di Rachel, costringendolo a mentire – novità? È una ragnatela fittissima l’esperimento di Hap, ma chi è il tessitore? Parte tutto da Nina Azarova. Lei ha finanziato le ricerche del dr. Percy – l’originario ospite dell’attuale corpo di Hap. E tutti i fili portano a una casa su Nob Hill. Per studiarla si serve di Scott, che accetta la sua offerta.

Improvvisamente Prairie torna a Treasure Island. In realtà è Nina che col suo accento russo esige i risultati dei suoi studi.

Ogni mente possiede un seme pronto a crescere per alimentare la mappa interdimensionale. Sono veri e propri portali per altre dimensioni. Nina torna in Prairie e con Hap finisce fra 5 cubi creati da lui per riprodurre i movimenti. Il dottore trova l’opposizione di un ritrovato Homer e viene ucciso senza fronzoli. Luce accecante e terza dimensione.

Siamo altrove, precisamente in un set cinematografico. Prairie, gravemente ferita, qui viene chiamata “Brit” – il nome dell’attrice! – e Hap riesce a riscoprire il nome dell’ospite. È Jason Isaacs – il nome dell’attore! Non sono gli unici ad essere passati. Un ragazzo, Steve, sembra conoscerlo. Come hanno fatto a raggiungere la stessa dimensione?

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?

Lascia un commento