Eretria, da merce a chiave (pt 1, SE 1)

Condividi su:

Eretria The Shannara ChroniclesThe Shannara Chronicles – Eretria (1)


In un mondo di elfi, gnomi, troll e umani, è sicuramente l’ultima categoria a partire in svantaggio. Gli umani, Nomadi secondo le altre “tribù”, sono costretti a spostarsi di luogo in luogo e fanno affidamento sulla conoscenza del territorio. Le persone emergenti sono sicuramente quelle più astute, tra cui Cephelo ed Eretria. La seconda è di proprietà del primo, giacché è stata venduta dal padre all’età di 5 anni. Il cammino di Eretria s’incrocia prima con quello di Wil, l’ultimo Shannara, poi con quello di Amberle, la principessa elfica.

Se sei di proprietà di qualcuno, l’unico scopo nella vita è ottenere la libertà. Eretria quindi ruba le pietre magiche a Will ingolosendo Cephelo, che di Shannara conosce la fama. Anche il primo incontro con Amberle non è stato dei migliori – è finito in un conflitto. Ciò che la Nomade non si sarebbe mai aspettata era ciò che il destino aveva in serbo per lei; secondo Allanon, ultimo druido, Eretria è indispensabile per trovare il Fuoco di Sangue, insieme proprio a Will e Amberle. Vi rinfreschiamo la memoria: l’Etera, albero magico, sta morendo, liberando l’energia del potente demone Dagda Mor; secondo la leggenda, Amberle deve portare il suo seme al Fuoco di Sangue.

Perché Eretria ne sarebbe coinvolta? Un elfo, un mezzelfo e una Nomade guidati da un druido. Il destino è strano. Beh, durante il cammino ci sono provocazioni, ostacoli, problemi di piccola e grossa cilindrata. Ve ne citiamo un paio: Cephelo e Will. Il Nomade sarà una spina nel fianco per molto tempo, essendo “amico” solo per convenienza. Il mezzelfo, invece, sarà la fiamma inizialmente di Eretria e successivamente di Amberle, causando un conflitto di interessi fra le due – anche se la Nomade non flirta solo con lui…

Eretria e Wil, The Shannara Chronicles season 1

Nonostante ciò, con Amberle viene a crearsi un legame basato non solo sul rispetto reciproco, ma anche sulla fiducia. Potrebbe filare tutto liscio, e invece? Invece viene rapita da alcuni cacciatori di elfi.
Ma lei non è un elfo!”
Vero. Tuttavia a capo di questi c’era una sua vecchia conoscenza che ha deciso di venderla a Tye; lui, leader di un insediamento, ha provato a farle il lavaggio del cervello. Alla fine però riesce a fuggire.

Tutto ciò fino ad arrivare al Santuario, dove la Nomade si scopre chiave per aprire il Fuoco di Sangue. Eretria, stremata e in fin di vita – la magia richiede un sacrificio – viene salvata da Will. La missione sembra compiuta, ma di ritorno a casa subiscono un’imboscata. La Nomade si offre come esca per far fuggire i compagni. Per lei sembrava finita, ma è ancora viva. Chi l’avrà catturata?

Perché non lasci il tuo voto?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *