Kevin, quando la fama non basta (pt 1, SE 1)

Condividi su:

Kevin Pearson, This Is UsThis Is Us – Kevin Pearson (1)


Bello, simpatico e sensibile. Tutte le caratteristiche che deve avere il Tato, ruolo che ricopre Kevin Pearson nell’omonima sitcom. Sì, la carriera di Kevin è egregia: è famoso, ha fatto i soldi, è qualcuno in questa società dove le emozioni scarseggiano. Lui inizia a rendersene conto, vuole dare un’interpretazione personale alle battute del copione, ma gli autori non sono d’accordo. Kevin se ne frega e sfodera una delle sue migliori performance. Viene applaudito, ma la richiesta è di tornare con i piedi per terra. A cosa possono portare queste tensioni? Beh, il Tato manda all’aria tutto.

Vuole uscire dalla vita fatta di regole e convenzioni. Vuole un panorama dove esprimere tutto se stesso, così da Los Angeles si trasferisce a New York. Inoltre, l’occasione è perfetta per tornare dalla famiglia, dai fratelli Kate e Randall, dalla madre Rebecca e il suo compagno Miguel.
Che fine ha fatto suo padre? Purtroppo Jack è morto. Kevin non è mai stato il figlio modello, però era quello bello e simpatico. Con Randall non c’è mai stata grande affinità, forse proprio perché lui era il figlio che Kevin non poteva essere. Non tutti sviluppano un’intelligenza del genere. Con Kate, invece, il rapporto è quello di due comuni fratello e sorella: si danno una mano e si supportano. Lei è il punto giusto in cui rifugiarsi.

L’opportunità che si presenta a Kevin è da cogliere al volo. Assunto più per fama che per bravura, ottiene un ruolo al teatro, dove conosce Olivia. Lei ha un certo fascino a cui lui non può resistere, è la star nella commedia. Lui dà il meglio di sé – insieme al fascino da Tato – per conquistarla, ma la loro storia non dura molto. Sopraggiunge infatti una nuova fiamma. Da dove può arrivare? Ancora dal teatro. Si tratta di Sloane, l’autrice. Anche questa storia non è destinata a durare, Kevin la sente più come un dovere e Sloane rifiuta di continuare.

Kevin with Sophie, This Is Us season 1

Quello che manca “realmente” al Tato è un braccio, come lo chiama lui stesso. Da ben 12 anni. È la sua ex-moglie Sophie, con la quale vuole riprovarci. Lo vediamo timido, impaurito, ma al contempo deciso. Sembra la scelta giusta. Un paio di uscite sembrano convincerla e i due riprendono a frequentarsi.

È un Kevin che lentamente è cresciuto, sia professionalmente che personalmente. Anche con Randall il rapporto sembra migliorato. Ve lo ricordate il momento di panico di Randall in cui Kevin ha effettivamente preso la parte di Jack, suo padre?

Piaciuto questo articolo?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *