John Smith, in alto non a caso (pt 1, SE 1)

The Man In The High Castle – John Smith (1)


La prima impressione che abbiamo su John Smith è quella del classico poliziotto cattivo. Nelle prime scene del pilot guida un’irruzione dentro una fabbrica che ha appena spedito il giovane Joe nella zona neutrale. Sulla carta è l’Obergruppenführer del Reich, con sede a New York, quindi a capo degli stati nazisti dell’America. Tuttavia qualche sprazzo di vita quotidiana lo evidenziano come un buon marito e dedito all’educazione dei figli. Il suo lavoro rende necessario questo doppio comportamento? Probabilmente sì. Ne è dimostrazione la tortura del membro della resistenza, nonostante conosca già le risposte.È

È uno dei piani alti, e in quanto tale ha dei nemici. Potenti sembra, perché sfugge ad un attentato lungo una strada che in pochi sapevano avrebbe percorso. Si rende protagonista anche del primo plot twist, che rivela Joe come spia nazista. L’esperienza è dalla sua e intuisce che il giovane nasconde qualcosa. Scopriamo infatti che la giornata dell’American Victory Day è pressoché una montatura. Con la scusa della festa sgama il traditore Wagner – seppur vecchio amico – e lo stesso Joe come ficcanaso. C’è un motivo se è uno che comanda, no?

TMITHC season 1 John Smith

Gli ultimi episodi pongono le basi per qualcosa di interessante. Un conflitto interiore nasce dopo una visita dal dottore, con risultati pessimi: suo figlio ha una malattia incurabile degenerativa. Non è positivo, ma dov’è il problema? Ebbene, nel Reich i soggetti così vengono abbattuti. Fortunatamente, da amico, il dottore lascia del tempo a Smith, che deve agire da solo. Primo bivio, famiglia o patria?

Standby, per il momento. Perché a NY arriva Heydrich, il suo superiore da Berlino. Basta poco all’Obergruppenführer per mettere insieme i pezzi. Lui lo vuole morto e ha ordinato all’assistente di rivelare la posizione il fatidico giorno dello sventato attentato. Sistemato la pedina, tocca al re. Heydrich gioca bene, portandolo a caccia e isolandolo. Informa Smith su un piano per eliminare Hitler e prendere il potere: John è dentro o è morto. Non sembra avere molta scelta, come quella volta con Joe – karma?

Sorpresa: Hitler è ancora vivo e Smith capovolge la situazione. In qualunque modo andranno le cose, John è in rampa di lancio e sicuramente ha dimostrato di avere la stoffa adatta.

Potrebbero interessarti anche ...

Perché non lasci il tuo voto?
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *