Eugene, furbo o vigliacco? (pt 2, SE 5)

Condividi su:

Eugene Porter s1.1The Walking Dead – Eugene Porter (2)


Superata la trappola Terminus, il convoglio di Abraham è deciso a completare la missione che perseguiva da tempo: portare sano e salvo Eugene a destinazione. Il bus, mezzo scelto per raggiungere la capitale, lungo la strada ha però un incidente. Eugene confida di aver sabotato il pullman, impaurito dalla possibilità di fallire, una volta giunto in quel di Washington.

Perché mai l’avrebbe fatto?
Ribadiamo: Eugene, per quanto ne sappiamo, è uno scienziato che conosce la cura, e deve portare questo segreto nella capitale.

Dove ha trovato la paura di fallire? In un momento così non c’è spazio per la paura; ogni scienziato è certamente sicuro e consapevole dei propri mezzi.

Preso dagli eventi, Eugene rivela di non essere un vero scienziato. Ha messo a rischio la vita degli altri con una menzogna pur di salvare la pelle e farsi portare a Washington, città che credeva sicura.

Istinto di sopravvivenza? Sì, ma dove ha sbagliato? Beh, di sicuro il suo piano stava funzionando, finché non ha deciso di agire lui stesso in prima persona. Non doveva coinvolgere altre persone. Aveva dato a degli sconosciuti uno scopo, una speranza da coltivare nel bel mezzo di un’apocalisse come questa.

eugene-porter-s5.2Avete ragione, dal punto di vista concreto e pragmatico Eugene non è di certo sul podio, ma da un punto di vista psicologico sì: è riuscito a dare a tutti quella carica di energia positiva per andare avanti; quando tutto sembrava perduto, ecco che arriva una buona notizia. Da questo punto di vista è stato il più forte di tutti. A dimostrazione che non serve solo la forza fisica per sopravvivere.

Poi ha ceduto, e forse è stato meglio così. Ognuno deve essere messo di fronte alla realtà, per quanto dura essa possa essere.
Pensate se avesse resistito fino alla fine, fino a Washington D.C. . Come sarebbero cambiate le cose? Avrebbe potuto non rivelare mai la verità e dare comunque a tutti la voglia di cercare un altro posto sicuro.

Invece no, Eugene è un uomo inutile in un contesto tutt’altro che piacevole come quello attuale.
Forse però vi è una seconda possibilità, ad Alexandria. Giunti nella nuova comunità, infatti, Eugene può rendersi utile e dare dimostrazione delle sue abilità, tanto da essere assegnato alla rete elettrica e alla ricerca di componenti elettrici.

Ma merita ancora fiducia un uomo che finora ha agito nella menzogna?

Piaciuto questo articolo?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *