Haraldson, troppi errori (pt 1, SE 1)

Condividi su:

Earl Haraldson, Vikings season 1Vikings – Haraldson (1)


Ogni zona nevralgica di un impero, in Vikings, è governata da un conte. In una di queste, Kattegat, vivono molti uomini ambiziosi, tra cui Ragnar e il fratello Rollo. Tutti queste figure, contraddistinte da un immenso coraggio, devono sottostare alle scelte del conte della propria zona, chiamasi Conte Haraldson.

Per gestire questa cittadina, un centro di commercio con sbocco sul mare, serve un uomo d’esperienza come lui. Ma ciò che caratterizza il conte non è solo questo, bensì anche la stima che tutti i vichinghi hanno di lui e sua moglie Siggy – molto sveglia – nonostante governi con avidità. Ogni anno, nella stagione estiva, vengono organizzate razzie a est. Perché qualcuno dovrebbe crearsi problemi ed andare ad ovest? Per anni le spedizioni a oriente hanno portato fama e gloria, oltre che tesori, tanto da far emergere la personalità di Haraldson.

Prima o poi doveva succedere. Di fronte al lui si presenta Ragnar, con una proposta azzardata: andare a occidente. L’idea attrae tutti, Haraldson riflette: perché sprecare risorse in un viaggio nell’ignoto? Il conte nega l’esistenza di terre a ovest, non vuole impiegare le proprie navi; soprattutto, nessuno deve prendere decisioni al posto suo, così respinge la richiesta. Ha una certa reputazione, non può rischiare spedizioni fallimentari in terre oscure.

Qual è il problema, allora? Il problema è che un vichingo, presa una decisione, difficilmente si tira indietro. Haraldson lo sa, lo minaccia e lo fa spiare. Sente che la sua posizione è in pericolo. Ormai siamo sul personale. Il conte crede – spera – che Ragnar morirà in mare. Earl Haraldson vs Ragnar

L’ambizioso vichingo ritorna e Haraldson deve pensare in fretta, come può imporre la sua sovranità? Scelta geniale: essendo il suo conte, può rivendicare i tesori. A Ragnar non resta altro che accettare. Tutto sembra essersi riassestato, ma il giovane riparte in cerca di gloria. Questa volta il conte si tutela affiancandogli in viaggio suo fratello Knut, che però viene ucciso.

È ora di farla finita. Sfruttando le leggi a suo favore, Haraldson condanna a morte Ragnar per l’uccisione di Knut. Cerca di comprarsi Rollo come testimone, ma invano. Cosa resta? La battaglia. Nell’attacco alla fattoria di Ragnar sembrava che quest’ultimo fosse morto, invece no. Il conte riceve una lettera di sfida. Uno contro uno: il duello è avvincente. L’abilità di Haraldson non si discute, ma Ragnar, ancora ferito, riesce a sconfiggerlo ed ucciderlo.

È una fine degna, morire in battaglia? Sicuramente sarebbe ancora vivo, se avesse acconsentito l’esplorazione ad ovest.

 

Piaciuto questo articolo?

Potrebbero interessarti anche ...

Condividi su:
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *