Alba, questo matrimonio non s’ha da fare (pt 3, SE 3)

Alba Romero, Lidia, Las chicas del cable (Le ragazze del centralino)

Las chicas del cable – Alba Romero (3)


Lidia/Alba è viva, e così anche Eva, la figlia che portava in grembo. È il momento di darle una famiglia: Alba e Carlos – sì, proprio lui – decidono di sposarsi.
Potrebbe concludersi qui questa quasi meravigliosa storia, invece no. Durante il matrimonio, poco prima delle promesse, la chiesa va in fiamme. Dov’è Eva?

Alba/Lidia wedding season 3 Las chicas del cable

Tra le macerie spunta la sua copertina: è intatta. Lidia è convinta che qualcuno l’abbia rapita. Chi mai potrebbe essere stato, se non Donna Carmen? Non ha dubbi e insinua che ci sia lei dietro a tutto, tuttavia non vi sono prove. Carlos non ci crede: nell’incendio è svanita anche sua sorella Elisa e la probabilità che siano entrambe morte secondo lui è reale.

Lidia non si arrende alla sua convinzione e si fa aiutare dalle amiche per ricostruire il puzzle. Lo sconforto attira l’aiuto del buon Francisco e, indagine dopo indagine, i pezzi iniziano ad allinearsi. Grazie proprio all’uomo, infatti, collegano la signorina Esposito, aiutante di Carmen, al Convento delle Pie Sorelle: Esposito è il cognome che viene dato a tutti i bambini orfani. Con una semplice scusa decidono di andarci. Arrivati, un pianto attrae l’attenzione di Lidia. Sarà quello di Eva?

Il casuale incontro con Carmen sembra smentirlo. Dalle parole della donna, Lidia capisce – erroneamente – che la bambina è stata uccisa, e pensa sia stata lei. Organizza la vendetta: ordina ad un amico di farla fuori. Troppo azzardato? Si. Eva è viva e Carmen sa dov’è. E questa volta dobbiamo dirlo: per fortuna è salva per un soffio. Lidia allora cerca da lei una tregua: rinuncia a Carlos per sua figlia, ma l’accordo, pur garbando alla donna, non la ferma; organizza l’uccisione-suicidio di Lidia e la fuga che avrebbe coinvolto Eva e la sorella di Carlos; si, anche lei è viva e fino ad ora è stata rinchiusa con la bimba dalle suore.
Finalmente, scoperta l’uccisione del marito, anche lei capisce che Carmen è una stronza e decide di ridare la piccola a sua madre.

Ok, e Lidia? Fortunatamente sfugge al cappio della morte, Elisa corre a darle una mano e si dirigono alla Compagnia Telefonica dove c’è Donna Carmen.
Qui vi è una ribellione interna: degli uomini armati vogliono l’abdicazione del Re. Volano minacce, spari. Carlos è ferito e Lidia, nonostante un bacio con Francisco durante le indagini, ribadisce i sentimenti che prova nei confronti del mezzo marito. C’è ancora sgomento. È un casino. Boom. Una bomba.

Panico, urla, tutti fuggono. Lidia no, blocca Carmen e ottiene l’informazione che vuole: Eva è viva e sta per salire su un aereo.
Scatta la corsa contro il tempo. Con l’aiuto di Francisco, riesce a bloccare i due aiutanti di Carmen. Uno dei due, però, ha una pistola. Uno sparo! Eva è salva, ma Francisco?

Articolo a cura della mano di Elena (Story of Ellysion) .

Perché non lasci il tuo voto?

Lascia un commento